..I Panettoni del Caffé Masulli vengono prodotti a Somma Vesuviana: un’area vocata per l'ottimo cibo e il vino. A mantenere viva la cultura di questo dolce è Antonio Masulli, che ne ripropone i colori, i sapori, i profumi grazie alla passione per il proprio lavoro. Una passione che comincia dalla selezione degli ingredienti, tutti di primissima qualitá e rigorosamente naturali. Il primo, quello che dà l’unicità del gusto al nostro impasto, è il lievito madre, il cui ceppo è nato negli anni Trenta e che resta ancora l’unico agente di lievitazione. Oggi come allora, questo insostituibile ingrediente conferisce aromi unici, lunga freschezza e alta digeribilità ad ogni nostro panettone.

Le farine, contraddistinte da un ottimo rapporto forza/elasticità, hanno un alto tenore proteico, ideale per le lunghe lievitazioni naturali. Il burro è prodotto separando la panna dal latte per centrifugazione, come tutti i burri di alta qualità, che hanno però un punto di fusione superiore, intorno ai 33°. Delle uova, deposte in allevamenti italiani, si usano solo i tuorli, mentre tutta la frutta impiegata é scelta rigorosamente senza anidride solforosa e candita per osmosi (dodici giorni di permanenza in vasca). Infine per la ricopertura dei panettoni Caffé Masulli utilizza unicamente cioccolato purissimo di alta qualità.

Lavorazione tradizionale e interventi manuali

La preparazione di un panettone richiede tre giorni, nell’arco dei quali avvengono diversi impasti e diverse lievitazioni. La lievitazione naturale ha origine nella “madre”, un nucleo di pasta fermentata a cui vengono aggiunte, progressivamente, acqua e farina. In Italia il lievito madre naturale puó essere menzionato solo in prodotti che non contengono neppure una piccola percentuale di altri lieviti, come il lievito di birra. Il nostro é un procedimento che, da sempre, si rinnova mantenendosi uguale a sé stesso e con lo stesso ritmo, e che, per verificarsi, esige abilità, attenzione e, soprattutto, il non impiego di additivi chimici e di conservanti, pur garantendo al prodotto una “vita” sorprendentemente lunga. Numerose fasi richiedono interventi manuali: per esempio, la scarpatura, il taglio a croce praticato sulla superficie superiore. Il lento raffreddamento post-cottura in posizione capovolta dura circa dodici ore.

Naturale e tradizionale vuol dire anche digeribile

La pasta lievitata mediante questo processo assolutamente naturale offre caratteristiche qualitative, a livello di leggerezza e fragranza, uniche e non eguagliabili. Gli ingredienti naturali e selezionati, l’antica tecnica di preparazione fanno dei nostri panettoni dolci non solo di alta qualità organolettica, ma anche nutrienti e soprattutto molto digeribili. Altrimenti, che festa sarebbe?